Curare i denti a Roma

Scritto da

Curare i denti a RomaQuando parlo di sedazione cosciente o anestesia totale in odontoiatriain odontoiatria la domanda che mi sento fare più spesso è: ''ma come fai con i pazienti che vogliono curare i denti a Roma e abitano lontano? Quante volte devono venire nel tuo studio prima di guarire?''

Curare i denti a Roma: ecco come fare

Oggi voglio parlarti proprio di come affrontare le cure dentali quando si è un paziente ''fuori sede'' cioè un paziente che abita lontano dal mio studio odontoiatrico a Roma o dalla clinica.

Spesso può sembrare strano curare i denti in un'altra città ma quando si ha paura del dentista, si hanno patologie o esigenze particolari, è l'unica soluzione.

Infatti non ci sono molti odontoiatri che lavorano con l'anestesia generale per curare i denti e per questo vengono da me pazienti da tutta l'Italia.

Solitamente consiglio l'anestesia generale in odontoiatria per chi deve fare interventi complessi, per chi vuole sistemare vari problemi dentali in un'unica seduta e per i pazienti ''speciali'' cioè coloro affetti da patologie gravi e i pazienti odontofobici.

In questi casi quindi affronto delle sedute ''a distanza'' e ora ti spiego come avvengono.

Curare i denti a Roma: ecco l'iter in 4 step di Odontoiatria in clinica

Mi occupo di curare i denti a Roma da molti anni e ormai ho creato un iter diagnosticoorganizzativo che utilizzo sempre con i pazienti ''fuorisede''.

La paura del paziente di fare un consulto a distanza è dovuto al fatto che si teme che non ci sia una diagnosi affidabile.

Ovviamente non è così: io faccio questi consulti a distanza solo per farti risparmiare il viaggio per la prima visita conoscitiva e per darti un'idea di quanto spenderai senza farti fare un viaggio a vuoto. E' chiaro che per concretizzare il lavoro dovrai venire in studio o in clinica.

Ti spiego in dettaglio il mio iter in 4 step:

  1. Il primo contatto mi arriva quasi sempre per email e poi prosegue via telefono o via whatsapp. Questo sistema funziona molto bene perché iniziamo a conoscerci e inizio a capire e analizzare le tua problematiche e le tue esigenze.
  2. È chiaro che parlare a voce non basta, quindi il secondo step è farmi inviare una radiografia ortopanoramica (via email o whatsapp). In casi particolari, una Tac Dentascan oppure una Cone Beam CT, che può essere inviata tramite WeTransfer oppure Dropbox.
  3. Il terzo step è la formulazione di un'ipotesi di diagnosi, un piano di cura un preventivo di spesa. Se è necessario in questa fase possiamo fissare anche una video-chiamata via Skype.
  4. Il quarto step è la conoscenza di persona: ormai hai già un'idea dei costi che dovrai affrontare non ti resta che venire nel mio studio o in clinica in modo che, prima dell'intervento, ho la possibilità di completare l'esame clinico.

Utilizzo questo iter diagnostico-organizzativo da molti anni e si è dimostrato efficace.

E' chiaro che la parte più importante è la visita specialistica fatta di persona. Proprio per questo quando qualche paziente viene nel mio studio sia la visita che la radiografia ortopanoramica saranno gratuite e senza impegno.

E inoltre è possibile seguire sempre ambulatorialmente la Cone Beam CT ad una tariffa vantaggiosa che verrà sempre preventivata e comunicata prima.

Ho voluto mostrarti il mio iter in 4 step per darti la possibilità di curare i tuoi denti in modo definitivo in sedazione profonda endovenosa e anestesia generale anche se sei un paziente ''fuori sede'' e abiti lontano dal mio studio odontoiatrico di Roma.

Quindi se vuoi curare i denti a Roma e metterti in contatto con me, clicca qui e inviami la tua richiesta.