Curare i denti in anestesia totale senza dolore

Scritto da

Curare i denti in anestesia totale

Curare i denti in anestesia totale è finalmente possibile: puoi abbandonare ogni tua paura e puoi dimenticare di stare ore e ore sdraiato a bocca aperta sulla poltrona del dentista.

L'anestesia generale dal dentista è un nuovo modo di affrontare le cure dentali soprattutto le più complesse come (estrazioni, impianti dentali, brutte carie, devitalizzazioni...).

Devo subito precisare che l'anestesia deve essere fatta in clinica con un team di esperti. Io, ad esempio, mi affianco sempre al mio anestesista specialista in anestesia e rianimazione.

Questo perché il paziente è totalmente “addormentato” e può avere bisogno di un supporto respiratorio o di essere intubato.

E' ovvio che queste cose non può farle un dentista ma solo un esperto in materia.

I vantaggi di curare i denti in anestesia totale

Curare i denti in anestesia totale può sembrare una pratica lunga e anche impegnativa ma in realtà ha molti vantaggi:

  • ti permette di non sentire né dolori e né fastidi
  • puoi fare interventi lunghi e complessi in una sola seduta senza dover andare più volte dal dentista
  • permette al dentista di lavorare meglio e ciò significa per te avere un risultato eccellente. Spesso con il paziente sveglio i movimenti del dentista sono limitati mentre in anestesia siamo liberi di muoverci per farti avere il massimo
  • hai tempi di recupero molto rapidi: a seconda dell'operazione puoi stare a casa la sera stessa o la mattina dopo

Tutte le cure dentali in anestesia totale sono valutate prima dal dentista che ti consiglia il percorso più adatto.

Nel mio lavoro, non ho mai avuto pazienti che non potevano accedere a questo tipo di pratica proprio perché, collaborando con un anestesista esperto e con le migliori cliniche di Roma, posso affrontare anche pazienti più problematici. Per questo posso dire che oggi tutti possono curare i denti in anestesia totale.

Effettivamente questa tecnica la uso soprattutto con i pazienti ''speciali'' come gli odontofobici (che hanno paura del dentista), i disabili e le persone affette da malattie gravi o rare come il Parkinson, l'Alzheimer, le patologie oncologiche, l'iperreflessia e via dicendo.

Cure dentali in anestesia generale...

Curare i denti in anestesia totale o in sedazione cosciente?

La scelta di curare i denti in anestesia totale o in sedazione dipende al 90% dal tipo di intervento da fare ma spesso si possono conciliare queste pratiche con le tue esigenze.

La sedazione e l'anestesia si differenziano soprattutto per una cosa: l'anestesia è più forte della sedazione.

Infatti, se con la sedazione rimani parzialmente sveglio e cosciente ciò non avviene con l'anestesia; è per questo che si sceglie quest'ultima per gli interventi più invasivi.

L'anestesia, fatta per via endovenosa, ti fa essere ''addormentato'' e spesso intubato, per questo si svolge in una clinica privata o in sala operatoria.

Con entrambe hai una rapida ripresa e non ricordi nulla dell'intervento.

Vuoi più informazioni su come curare i denti in anestesia totale? Clicca qui e contattaci.