Estrazione dei denti con la sedazione

Scritto da

Estrazione dei denti indolore con sedazione e anestesia

Una delle cure odontoiatriche che più creano ansia e paura dal dentista è l’estrazione di un dente, ossia la sua rimozione dall’alveolo dentario, cioè dalla cavità dell’osso mascellare che lo contiene.

È una procedura che aumenta le preoccupazioni di pazienti già nervosi, che tendono quindi a rimandare l’appuntamento dal dentista aggravando così una situazione che va invece risolta nel più breve tempo possibile.

Ma perché si estraggono i denti in età adulta?

I motivi sono vari:

  1. Il dente ha subito danni irreparabili a causa di una carie profonda o di una cura canalare non eseguita perfettamente o anche di un incidente che ne ha compromesso stabilità e resistenza
  2. Il paziente ha una malattia parodontale
  3. C’è un cosiddetto “sovraffollamento” di denti, esistono in poche parole più denti del consueto

Un altro dei motivi è un tipo particolare di denti, i denti del giudizio. È risaputo che i denti del giudizio debbano essere rimossi, ma questo non sempre è vero. Se un dente del giudizio cresce regolarmente e non dà alcun problema ai denti vicini, non c’è alcuna necessità di estrarlo.

Spesso, però, i denti del giudizio non si sviluppano bene come gli altri denti. In alcuni casi nascono perfino orizzontalmente alla linea della gengiva, restando quindi al di sotto della superficie gengivale senza spazio per crescere.

È dolorosa l’estrazione dei denti?

È un domanda comune a tutti i pazienti e è anche una domanda lecita. L’estrazione dei denti è un intervento odontoiatrico, una procedura che può provocare dei disagi nel paziente, ma oggi l’estrazione di un dente è assolutamente indolore.

Quali disagi si avvertono durante l’estrazione di un dente?

Il disagio è essenzialmente soggettivo. Alcuni pazienti vivono l’estrazione del dente in piena tranquillità, altri cadono preda di uno stress emotivo che non facilita la procedura.

Le cause variano da paziente a paziente: dalla spiacevole sensazione fisica di avere strumenti odontoiatrici in bocca al pensiero di avvertire dolore.

Ma, come ti ho detto, la zona circostante il dente da estrarre sarà completamente intorpidita e il paziente del tutto rilassato durante l’estrazione.

La sedazione per l’estrazione dei denti

I tempi in cui i denti si estraevano con normali pinze da ferramenta e con i malcapitati ben svegli e coscienti sono finiti da parecchio, per fortuna. Oggi le estrazioni dei denti possono avvenire tutte con la sedazione.

La sedazione dentale blocca il dolore, lo impedisce, e questo ha una duplice utilità:

  1. permette ai pazienti di ricevere le cure dentali restando calmi e a proprio agio, di ridurre paura e preoccupazione e di vivere l’esperienza dell’estrazione in totale comfort;
  2. permette al dentista di lavorare senza difficoltà e in modo senz’altro più efficace e rapido.

Ci sono due tipi di sedazione che possono intervenire per estrarre un dente:

  1. la cosiddetta sedazione per via endovenosa, che consiste nella somministrazione di un farmaco che lascia il paziente in uno stato di completo rilassamento per tutta la durata dell’intervento;
  2. l’anestesia generale, per pazienti molto ansiosi, odontofobici, che viene praticata in una clinica odontoiatrica: in questo caso il paziente si risveglierà dopo l’estrazione senza neanche essersi accorto di nulla.

La sedazione cosciente è usata principalmente per controllare l’ansia di alcuni pazienti. Ma anche l’utilità di elevare la soglia del dolore.

È sempre necessaria la sedazione per l’estrazione dei denti?

Se sei preoccupato di farti estrarre i denti e non ricevere alcun tipo di sedazione, è impossibile che si verifichi oggi una situazione del genere. La sedazione durante l’estrazione dentale è consigliata, perché si tratta comunque di un intervento che può arrecare dolore al paziente.

Ci sono casi in cui del dente non è rimasta che una piccola parte o altri in cui il dente si è allentato – sensazione che ricordiamo dai tempi dei denti da latte – ma anche in quei casi, che potrebbero non far avvertire dolore al paziente – si può praticare la sedazione.

Sedazione cosciente o anestesia totale per l’estrazione dei denti?

Come hai letto, si tratta di due differenti metodi di sedazione, e la scelta dipende esclusivamente da te: parla con il tuo dentista e spiega quali sono le tue paure e le tue preoccupazioni e insieme sceglierete il tipo di sedazione da mettere in atto.

Per qualsiasi altra informazione sulle estrazioni dei denti con la sedazione scrivimi o contattami sui Whatsapp.