Mio figlio ha paura del dentista: che cosa fare per aiutarlo

Scritto da

Figlio odontofobico soluzioniFinge malesseri improvvisi, trova scuse a cui non avresti mai creduto potesse ricorrere: al momento di prendere un appuntamento o anche solo quando sente male ai denti, tuo figlio non vuole andare dal dentista perché ha paura.
Da anni, già quando era piccolo, curare i denti da latte è stato un problema e oggi è ancora più difficile convincerlo che per non avere più dolore c’è un’unica soluzione: prenotare una visita dal medico.

Da quando hai capito che ha una paura irrazionale del dentista, eviti di rimproverarlo e stargli addosso. Cerchi di rassicurarlo, gli spieghi che farsi curare i denti non significa per forza sentire dolore, che è importante per risolvere un problema di oggi ma anche per la salute futura. Hai tentato di tutto: cambiare ambulatorio, farlo accompagnare dal nonno, promettergli un regalo speciale. Niente, sembra tutto inutile.

È arrivata la rassegnazione con la classica frase: anche mio figlio ha paura del dentista. Come il suo compagno di classe, come il figlio della collega o la vicina di casa, che preferisce avere i denti  rovinati a soli 38 anni pur di andare a farsi curare.
Per aiutarlo puoi fare solo una cosa: capire da che cosa dipende questa sua paura e aiutare a superarla, se non con un trattamento comune con un appuntamento in sedazione cosciente o in anestesia totale.

Come aiutare un figlio che ha paura del dentista

Nella mia carriera di medico e di professore universitario ho sentito più volte la frase “dottore, mio figlio ha paura del dentista”. Ho avuto a che fare con casi diversi e conosco a fondo le paure dei pazienti odontofobici. Perché di questo si tratta: tuo figlio soffre di una fobia del dentista che si manifesta con diversi sintomi ma che porta comunque ad avere il terrore di curare i denti.
Da genitore puoi fargli capire che è un problema risolvibile, più di quanto lui pensi. Potresti:

  • Aiutarlo con la giusta informazione.
  • Non forzarlo e non incutergli terrori inutili.
  • Fare in modo che tutte le visite mediche diventino un’abitudine, per rendere ogni appuntamento più naturale possibile.
  • Non fargli capire che tu stesso per primo hai paura di andare dal dentista.
  • Scegliere uno studio medico specializzato nella cura dei pazienti odontofobici.
  • Parlargli delle cure dentali mentre si è addormentati con la sedazione cosciente o con l’anestesia totale.

Questi ultimi due punti sono fondamentali. Devi spiegare a tuo figlio che può smettere di avere mal di denti una volta per sempre con un trattamento in cui non sentirà nessun dolore. Con questa soluzione, infatti, il paziente viene addormentato in modo che il dentista operi in tranquillità, senza che si agiti alla vista di camice e strumenti di lavoro. A fine intervento, si risveglierà senza aver sentito nessun dolore e felice di aver risolto un problema che lo faceva stare male.

Queste operazioni vengono svolte negli studi dentistici con un’equipe operatoria in cui sono presenti diversi specialisti, tra cui un medico specializzato in anestesia e rianimazione. Possono essere prenotati in uno studio privato o in clinica, entrambi servizi che offro da anni ai miei pazienti, e hanno dei costi sopportabili anche per le famiglie.

Puoi contattarmi per qualsiasi richiesta o informazione. Ti aiuterò a scoprire come lavoro insieme al mio team e come aiuto i pazienti, piccoli e grandi, a ritrovare il sorriso.