Impianti dentali in anestesia: addio al dolore!

Scritto da

impianti dentaliSe hai perso uno o più denti, devi assolutamente ripristinare la funzione masticatoria dell’intera arcata dentaria: la perdita dei denti può causare infatti diversi problemi alla salute del paziente, non è limitata soltanto alla masticazione.

La soluzione migliore è l’impianto dentale. Oggi, grazie all’implantologia, sono sempre più i pazienti che riacquistano la dentatura, migliorando quindi, di conseguenza, le loro condizioni di salute, ma anche rinnovando la fiducia in se stessi e l’autostima, con un nuovo sorriso che elimina in modo definitivo l’imbarazzo dei denti mancanti.

Un impianto dentale è a tutti gli effetti una nuova radice, una radice artificiale realizzata in titanio biocompatibile che viene inserita nell’osso mascellare. A questa, dopo il periodo di osteointegrazione – il tempo necessario affinché l’impianto si integri perfettamente> con l’osso – viene avvitato un moncone su cui sarà posizionata la corona dentale: ed ecco ripristinato il dente.

È necessaria l’anestesia per gli impianti dentali?

Per molti pazienti soltanto il pensiero di un impianto inserito chirurgicamente> nell’osso della mascella è sufficiente a spaventarli, creando ansia e paura e accantonando per sempre la possibilità di riavere una buona dentatura.

L’inserimento degli impianti dentali – sia impianti singoli (per un solo dente perduto) sia 4 impianti dentali in punti specifici per ogni arcata (implantologia “All on 4”) è comunque una procedura chirurgica: quindi sì, è necessaria l’anestesia per 3 motivi:

  1. il paziente deve trovarsi completamente> a proprio agio e in pieno comfort durante l’intervento
  2. il paziente non deve sentire alcun dolore né fastidio
  3. il dentista deve lavorare in tranquillità

La durata dell’intervento implantologico

Quanto tempo dura l’inserimento di uno o più impianti dentali? Il tempo per la procedura dipende da vari fattori:

  • la salute dentale del paziente: in alcuni casi, prima di inserire un impianto, è necessario estrarre il dente malato;
  • il numero di denti coinvolti: l’inserimento di più impianti dentali è un intervento più lungo del posizionamento di un singolo impianto;
  • l’emotività del paziente: come sappiamo, la paura del dentista gioca un ruolo determinante in questi casi. Pazienti particolarmente> odontofobici richiederanno un tipo di anestesia (la totale) che permette loro di vivere l’intervento in totale comfort… poiché neanche si accorgeranno dell’intervento.

È doloroso l’inserimento degli impianti dentali?

No! L’implantologia è una procedura odontoiatrica del tutto indolore. Il paziente, assieme al dentista, sceglierà fra la sedazione per via endovenosa (il paziente è profondamente> sedato) o l’anestesia totale in clinica (il paziente è invece addormentato e si sveglierà soltanto a intervento concluso).

Inoltre il dentista ti prescriverà anche degli antibiotici da prendere alcune ore prima dell’intervento, oltre a un antidolorifico per le ore successive all’intervento.

Durante l’inserimento dell’impianto dentale la zona interessata sarà interamente> intorpidita, quindi non avvertirai alcun dolore né sentirai al tatto gli strumenti usati dal dentista, se sarai cosciente. In anestesia totale, invece, starai dormendo e al risveglio avrai solo un vago ricordo di ciò che è successo.

Nell’implantologia “All on 4” la riabilitazione della dentatura è molto veloce: l’inserimento degli impianti dentali (4 in questo caso) avviene in una sola fase.

Se si tratta invece di un impianto singolo, allora c’è una seconda fase da tenere in considerazione: l’impianto viene scoperto per posizionare il moncone e infine la protesi dentale.

Impianti dentali in sedazione per via endovenosa o in anestesia totale?

Prima dell’inserimento di un impianto avrai un colloquio con il tuo dentista: lo specialista deve conoscere la tua storia medica, lo stato di salute della tua cavità orale e soprattutto il tuo livello di ansia.

In molti pazienti la preoccupazione del dolore che avvertiranno durante la procedura implantologica è sufficiente a farli cadere in uno stato di profonda ansia e angoscia, che scatena nervosismo e paura tali da creare una situazione di totale disagio.

Durante la consultazione informativa iniziale, quindi, assieme al dentista sceglierai il tipo di anestesia più consono al tuo stato emotivo. È una decisione da prendere insieme.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sull’inserimento degli impianti in anestesia, contattami via email o su Whatsapp.