Prof. Livio Gallottini

Prof. Livio Gallottini

Odontoiatra

URL del sito web: http://www.liviogallottini.com
Giovedì, 04 Giugno 2020 16:31

Vincere la paura del trapano odontoiatrico

Superare paura trapano dentistaForse la paura del dentista più grande è quella del trapano odontoiatrico, lo strumento che viene sempre associato al dolore, all’ansia di provare sofferenza durante le cure dentali. Il rumore stesso, prima ancora che il trapano venga a contatto con il dente, genera quest’ansia, perché induce all’aspettativa stessa del dolore.

Il trapano odontoiatrico deve rimuovere la parte colpita dall’infezione, ripulire l’area e prepararla all’otturazione finale. Perché provoca – anzi, può provocare – dolore? Perché rimuovendo il tessuto infetto intacca anche parte della dentina, zona sensibile al dolore.

Giovedì, 04 Giugno 2020 16:30

L’anestesia dal dentista fa male?

L'anestesia del dentista fa male?

L’anestesia del dentista fa male?”: questa è una delle domande che mi sento porre spesso da parte dei pazienti che temono di provare dolore durante l’iniezione o di subire gli effetti collaterali dovuti all’uso di anestetico.

Normalmente, l’anestesia locale non è dolorosa, a eccezione della leggera puntura provocata dall’ago con cui viene iniettata.

realta virtuale odontoiatriaSoffri di ansia del dentista? Hai paura di affrontare una visita odontoiatrica e le successive cure dentali? La paura del dentista e l’ansia che si prova soltanto al pensiero di dover prendere un appuntamento colpiscono una grande percentuale di pazienti.

Ansia, preoccupazione per il dolore che si proverà, ma anche per le condizioni dei propri denti, la conseguente vergogna per la propria situazione dentale, il pensiero della sofferenza durante le cure, mentre si è seduti sulla poltrona odontoiatrica impotenti: tutto questo blocca il paziente, che a lungo andare vedrà la sua situazione dentale peggiorare sempre più.

Liberarsi dalla paura del dentistaPerché liberarsi della paura del dentista? Per vivere meglio, questo è il primo motivo, il più importante. Chi soffre di questa fobia sa bene quanto limita lo stile di vita quotidiano, come incide sulla salute psicofisica della persona.
Perché è una paura che cresce dentro, che impedisce una cena fuori o un sorriso spontaneo tra la gente. L’odontofobico, infatti, tende a isolarsi, a comunicare poco e male il suo disagio. Attua gli stratagemmi più vari per risolvere il problema, ben sapendo che qualsiasi cosa farà, sarà comunque provvisoria. Ha una fobia che non riesce – o non vuole – superare; sente dolore ai denti ma preferisce anestetizzarsi con medicinali che eliminano la sofferenza in maniera temporanea.

Vincere la paura del dentista La paura del dentista negli adulti è più diffusa di quanto si pensi: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ben il 20% della popolazione mondiale soffre di odontofobia, un disturbo che causa la paura incontrollata e irrazionale verso la figura del dentista.

Il paziente odontofobico tende a trascurare la salute dei propri denti rimandando per anni l’appuntamento dal dentista. È così che entra in un vicolo cieco: più evita di curarsi, più la salute della sua bocca peggiora e aumenta la paura di provare dolore durante la seduta odontoiatrica.

ansia studio dentisticoUna delle più frequenti manifestazioni della paura del dentista è l’ansia per le visite dentistiche. Soltanto il pensiero di recarsi dal dentista, di dover affrontare una visita odontoiatrica fa cadere il paziente in uno stato di profonda agitazione e preoccupazione.

Quest’ansia è dovuta a diverse ragioni, sia al dolore che proveranno sia a esperienze pregresse sia a una serie di sensazioni proprie dello studio dentistico, come l’odore sterile e quello dei farmaci, la vista della poltrona odontoiatrica e del trapano e degli altri strumenti dentistici.

Curare i denti ai bambini special needsPer un genitore di un bambino affetto da sindrome di down, ogni aspetto della vita quotidiana può risultare difficile, anche curare i denti. Scegliere il medico dentista giusto, specializzato nella cura dei pazienti con bisogni speciali (special needs) è la soluzione migliore per affrontare un intervento di igiene dentale senza ostacoli e con serenità.

sedazione cosciente anestesistaIn odontoiatria l’anestesia si effettua in varie modalità. Di solito il paziente conosce l’anestesia locale praticata per carie molto profonde, per le cure canalari e per le estrazioni dentali. Tuttavia per alcuni pazienti è impossibile intervenire se non grazie a nuove tecniche odontoiatriche: la sedazione cosciente e l’anestesia generale.

Mercoledì, 28 Agosto 2019 13:31

I pazienti special needs in odontoiatria

Pazienti special needsI pazienti special needs, chiamati anche pazienti con bisogni speciali, possono essere classificati in quattro categorie, in base al loro grado di collaborazione e di autonomia:

  1. Collaborativi o scarsamente collaborativi e non autonomi;
  2. Non collaborativi;
  3. Collaborativi ed autonomi;
  4. Scarsamente collaborativi ed autonomi.

Terrore del dentista Il terrore del dentista, in termini tecnici odontofobia, è una vera e propria patologia riconosciuta ufficialmente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Le statistiche non sono certe, perché molte persone faticano ad ammettere anche a sé stesse il problema, ma evidenziano come almeno il 20% della popolazione mondiale soffra di questo disturbo.

Pagina 1 di 12