Pulizia dei denti indolore

Scritto da

pulizia denti indoloreQuante volte l’anno vai dal dentista per la pulizia dei denti? Una pulizia approfondita come quella che solo un igienista dentale può fare, è essenziale non solo per l’igiene orale totale, ma anche per la salute della tua bocca e dell’intero organismo.

La bocca – o, meglio, la cavità orale – non è una parte totalmente separata dal resto dell’organismo. Le malattie della bocca possono causare malattie e disfunzioni anche in altre parti del nostro corpo.

Se pensi che sia sufficiente usare lo spazzolino da denti dopo i pasti per avere denti e bocca puliti, sbagli. Oltre lo spazzolino è utile usare il filo interdentale, ma per una pulizia dei denti completa dovrai andare dal dentista.

Come avviene la pulizia dei denti?

  • Esame iniziale. Per prima cosa l’igienista dentale effettuerà un esame dell’intera bocca con uno specchio per controllare ogni punto, anche i più nascosti, e verificare lo stato di salute delle tue gengive e altri potenziali problemi.
  • Rimozione meccanica. Per eliminare placca e tartaro, che col tempo si sono accumulati sui denti, l’igienista usa il cosiddetto ablatore a ultrasuoni, uno strumento che somiglia al trapano odontoiatrico, ma in realtà non perfora, bensì vibra per rimuovere il tartaro.
  • Rimozione manuale della placca e del tartaro. Potrà esserci la necessità di rimuovere alcune porzioni di tartaro a mano, con strumenti chiamati curette o scaler.

Quando effettuare la pulizia dei denti?

Di norma una pulizia dei denti dall’igienista dentale si effettua ogni 6 mesi. Questo è un periodo di tempo ottimale per quanti hanno l’abitudine e la costanza di osservare una corretta igiene orale.

Se scoprirai un’accentuata formazione di tartaro lungo la linea gengivale, è bene prendere appuntamento dal dentista il prima possibile per una visita di controllo.

È dolorosa la pulizia dei denti?

Molti pazienti temono la pulizia dei denti per vari motivi:

  • il rumore dell’ablatore a ultrasuoni, di cui abbiamo accennato prima, è simile a quello del trapano odontoiatrico;
  • lo strumento stesso è simile nell’aspetto al trapano;
  • la vibrazione stimola parti sensibili dei denti, che può arrecare fastidio.

Questi motivi ricadono nella classica paura del dentista, che non è limitata alle cure dentali come carie, devitalizzazioni, impianti dentali, estrazioni, ma comprende anche la semplice pulizia dei denti.

A cosa è dovuto il fastidio che si prova durante la pulizia dei denti?

  • Potresti avere denti particolarmente sensibili: e quindi avvertire un fastidio acuto simile al dolore durante la pulizia dei denti.
  • Se soffri di bruxismo (termine medico che indica l’inconscia abitudine durante il sonno di digrignare i denti), avrai la parte superficiale dei denti consumata e la dentina scoperta: i tuoi denti quindi saranno più sensibili alle vibrazioni dell’ablatore.

Ma c’è un’altra causa che provoca questo aumento della sensibilità durante la pulizia dei denti: sottoporsi a questo trattamento igienico dopo parecchi anni.

In un tempo così lungo placca e tartaro si saranno accumulati a volontà sui tuoi denti e sulla linea gengivale, minando la salute della tua cavità orale, e rendendo anche il lavoro dell’igienista dentale più lungo e meticoloso, anche perché placca e tartaro avranno sicuramente raggiunto i punti più difficili da pulire.

Come avere la pulizia dei denti indolore

  • Parla al tuo dentista: spiega la tua paura per il dolore e la sensibilità dei denti e ti darà consigli su come affrontarla. Potrebbe per esempio prescriverti un analgesico da prendere prima del trattamento.
  • Chiedi all’igienista di intorpidire le zone interessate con una leggera anestesia locale.
  • Non spazzolare i denti eccessivamente: sembra strano, ma le setole dello spazzolino possono consumare la superficie dentale e questo ne aumenterà la sensibilità. Spazzola i denti in modo corretto, con i giusti movimenti che ti consiglia il dentista.
  • Evita la recessione delle gengive: se le gengive recedono, cioè si allontanano dal dente, lasciano scoperta la parte più sensibile dei tuoi denti.

La pulizia dei denti, quindi, non provoca dolore, ma può causare alcuni disagi in pazienti con denti molto sensibili o ansia e preoccupazione per quelli odontofobici.

Come hai appena letto, non devi preoccuparti del dolore durante la pulizia dei denti, perché esiste una serie di accorgimenti che non ti faranno provare né dolore né disagio. Contattami senza problemi per un appuntamento e ti darò altre informazioni su questo trattamento.