Quando hai bisogno della sedazione cosciente

Scritto da

sedazione cosciente pazienti speciali

Sai cos’è la sedazione cosciente?

È una procedura che in odontoiatria ha ormai trovato molti consensi per i suoi tanti vantaggi e benefici.

Non è una vera e propria anestesia totale – perché sarai sveglio, cosciente, appunto – ma una combinazione di farmaci, un sedativo e un anestetico che ti metteranno completamente a tuo agio, in pieno comfort durante le cure dentali. Il sedativo ti aiuta a rilassarti, mentre l’anestetico blocca il dolore.

La sedazione cosciente è per via endovenosa e si pratica in una clinica dentistica. Appena applicata, inizierai a sentire sonnolenza e ti rilasserai rapidamente.

Quali sono i benefici della sedazione cosciente in odontoiatria?

  • Controllo del riflesso faringeo: molti pazienti sono colti dal cosiddetto riflesso faringeo, un riflesso naturale che si innesca per impedire a oggetti estranei di entrare nel corpo e che, durante le cure odontoiatriche, crea ovviamente dei problemi. Grazie alla sedazione cosciente il dentista potrà eseguire il suo intervento in tutta tranquillità.
  • Assenza di dolore: la sedazione cosciente annulla definitivamente il dolore, quindi si rivela idonea per pazienti odontofobici e ansiosi.
  • Miglior collaborazione fra dentista e paziente: una persona rilassata rende il lavoro dell’odontoiatra più semplice, perché scompare del tutto l’ansia nel paziente.
  • Massimo comfort: la sedazione non agisce soltanto sul dolore, ma offre al paziente anche comfort durante le procedure dentistiche, perché dà la sensazione di un totale rilassamento, fisico e mentale.
  • Diminuzione delle visite dentistiche: la sedazione permette al dentista di eseguire la cura dentale in un’unica seduta. Non più attese e serie di appuntamenti.
  • Velocità delle cure dentali: quando sei sedato, puoi affrontare la cura dentistica in pieno rilassamento, senza paura, e questo riduce i tempi di intervento.
  • Esperienza positiva: quando affronti le cure dentali in condizioni di completo relax, senza paura e senza dolore, ne riceverai un’esperienza migliore, che ti farà affrontare con più tranquillità anche le eventuali successive visite.

Per quali pazienti è adatta la sedazione cosciente durante le cure dentali?

Hai appena letto quali sono i vantaggi di essere sedati durante le cure odontoiatriche. Ma per quali paziente è richiesta la sedazione cosciente?

L’odontoiatria sedativa è appropriata per pazienti che hanno le seguenti caratteristiche:

  • Odontofobia: la paura del dentista, che si manifesta per varie cause (vista degli strumenti, odore dei farmaci, rumore del trapano, dolore, ecc.) e che in alcuni casi può impedire perfino di prendere appuntamento per una semplice visita di controllo.
  • Soglia del dolore molto bassa: la percezione del dolore varia da persona a persona. In alcuni pazienti è così bassa che avvertono molto dolore anche durante l’iniezione per l’anestesia.
  • Denti molto sensibili: la sensibilità dei denti dipende da vari fattori. In questi casi l’elevata sensibilità provoca naturalmente un acuirsi del dolore.
  • Riflesso faringeo: come abbiamo letto sopra, impedisce le normali procedure per le cure dentali.
  • Lunghe e complesse cure odontoiatriche: ci sono procedure dentistiche che richiedono molto tempo per esser portate a termine, come le estrazioni dei denti (specialmente se il dentista deve estrarne più di uno), le cure canalari, gli impianti dentali.

La sedazione cosciente in odontoiatria per pazienti con bisogni speciali

Ma ci sono anche categorie di pazienti per i quali la sedazione cosciente si rivela fondamentale per poter intervenire sui loro problemi odontoiatrici:

  • Bambini: per i più piccoli è normale aver paura di andare dal dentista (come da qualsiasi altro medico). Un bambino è più ansioso di un adulto, mostra più preoccupazione.
  • Pazienti autistici: sono pazienti che non potranno collaborare con il dentista e quindi hanno bisogno di esser sedati per poter procedere con le cure.
  • Persone molto anziane: sono pazienti spesso affette da malattie neurodegenerative che non permettono di avere una normale collaborazione con il dentista.
  • Pazienti con disabilità intellettiva: che non comprendono quindi cosa stia avvenendo dal dentista e potrebbero muoversi o perfino alzarsi dalla poltrona durante le cure.

Se pensi di aver bisogno di sedazione cosciente per le cure dentali, contattami su Whatsapp per un primo colloquio conoscitivo e ti darò tutte le informazioni che richiedi.