Estrazione dente del giudizio incluso indolore e senza traumi

Scritto da

Estrazione dente del giudizio inclusoL’estrazione di un dente del giudizio incluso è un’operazione chirurgica necessaria quando uno o più denti del giudizio rimangono parzialmente o totalmente sommersi nell'osso mascellare o all’interno della mandibola, a causa della mancanza di spazio nell'arcata dentaria.

I terzi molari permanenti (detti anche "ottavi") sono elementi dentali che possono erompere in arcata a partire dai diciotto/vent’anni di età, due nella parte superiore della bocca e due in quella inferiore; in certi soggetti possono essere anche assenti.

Uno o più denti del giudizio inclusi possono causare diversi problemi all’interno della mucosa orale:

  • Infiammazioni gengivali, carie, ascessi dentali e formazioni cistiche dovuti alla difficoltà di pulizia;
  • Se in posizione anomala, possono causare denti storti e malocclusione dentale (alterata chiusura delle arcate dentali) con possibili problemi di masticazione, cefalee e/o mal di schiena.

Nell’ottica di risolvere o prevenire tali disturbi, è necessario quindi procedere all’estrazione chirurgica dei denti del giudizio inclusi o semi-inclusi.

L’estrazione di un dente del giudizio incluso

Solitamente, l'estrazione chirurgica dei denti del giudizio inclusi viene eseguita in anestesia locale, dopo un'accurata diagnosi preoperatoria al fine di valutare i rapporti anatomici con il canale mandibolare ed il nervo alveolare inferiore.

Durante l’intervento, il dentista incide la gengiva con il bisturi, esegue uno scollamento dei tessuti molli gengivali e seziona il dente con il trapano per estrarlo in più parti. Al termine, applica dei punti di sutura sulla gengiva.

Mediamente, l’estrazione di un dente del giudizio incluso richiede circa 45 minuti, ed è considerato un intervento dentale di routine, in quanto non presenta particolari complicanze post-operatorie. Tuttavia, per determinate categorie di persone (i cosiddetti pazienti special needs) tale operazione può costituire un problema insormontabile, a causa della fobia per il dentista, di malattie neurologiche o disabilità psichiche, motorie o sensoriali.

In questi casi, un'opzione terapeutica è rappresentata dalla sedazione profonda per via endovenosa: in un unico intervento chirurgico della durata di un paio d’ore, il dentista può estrarre anche tutti e 4 i denti del giudizio inclusi, senza causare alcun tipo di stress o dolore al paziente.

Questa terapia è indicata per l’estrazione di uno o più denti del giudizio superiori o inferiori inclusi e/o di denti del giudizio inclusi orizzontali, risolvendo in modo rapido e definitivo i disturbi causati dalla presenza degli ottavi.

In questo caso, i punti di sutura applicati sono riassorbibili e cadranno da soli in 45/60 giorni, senza bisogno di un’ulteriore seduta. Inoltre, anche in caso di estrazioni multiple le complicanze post-operatorie saranno minori rispetto agli interventi in anestesia locale, perché i farmaci somministrati direttamente in vena risulteranno più efficaci nel prevenire il dolore ed il gonfiore post-operatorio.

Estrazione dente del giudizio incluso: complicanze

Le complicanze legate a questo tipo di intervento sono molto rare, e includono:

  • Disestesia: temporanea alterazione della sensibilità cutanea nella zona del labbro e del mento;
  • Trisma: l’aumentata difficoltà, o impossibilità, di aprire la bocca. Curabile attraverso dei farmaci miorilassanti e una specifica ginnastica masticatoria;
  • Ematomi e infezioni, curabili con farmaci antibiotici;
  • Infiammazione dell’alveolo post-estrattivo: in questo caso, oltre alla terapia farmacologica antibiotica ed antidolorifica per via orale, la terapia è a base di lavaggi della ferita con una siringa con ago smusso con soluzione fisiologica oppure soluzione acquosa di perossido di idrogeno (acqua ossigenata) al 3% (10 volumi) e 4 spruzzi di clorexina (Corsodyl spray) per 2 volte al giorno, fino a 10 giorni
  • Traumi a danno del nervo alveolare inferiore o del nervo linguale. Per questo di complicanza è indicato l’uso di acido alfa-lipoico (Tiobec 800 compresse: 1 compressa al giorno, 30 minuti prima di un pasto) e di Betametasone (Bentelan compresse effervescenti 1 mg: 1 compressa ogni 8 ore; poi dosi a scalare), fino a 30 giorni.

Hai paura di estrarre uno o più denti del giudizio inclusi e cerchi un dentista capace di affrontare il problema una volta per tutte? Scrivimi per un consulto senza impegno.