Vincere la paura del dentista si può: ti racconto la storia di Germana

Scritto da

Cure senza timore del dentista: la storia di Germana!Voglio raccontarti una storia, la testimonianza di una mia paziente che ha ripreso a sorridere. Ho avvertito la sua paura di andare dal dentista dal primo messaggio whatsapp. Le domande scritte con parole gentili, le scuse per i suoi timori, il voler fare tutto in un unico viaggio per evitare di vedermi più volte.

Germana è venuta a curarsi a Roma senza fare una visita preventiva. Voleva partire per sottoporsi direttamente all’intervento di estrazione dei denti e inserimento di protesi dentale.

Non mi conosceva di persona, aveva sentito parlare di me come medico in grado di aiutare le persone a vincere la paura del dentista. Non immaginava che l’avrei messa subito a suo agio ma questo è il mio ruolo di medico che lavora con chi soffre di odontofobia, che ha a che fare ogni giorno con persone piene di dubbi, paure, ostacoli da superare.

Germana era una di queste. Ci siamo parlati su whatsapp e il suo primo pensiero è stato spiegarmi che da oltre due anni non andava più dal dentista. Non mi ha parlato di soldi, non ha chiesto subito un preventivo; ha voluto spiegarmi il suo problema.  A 38 anni, con una protesi mobile nell’arcata superiore, un dente da estrarre sopra e 7 denti da estrarre nell’arcata inferiore, stanca di stare male, ha deciso di avere delle protesi fisse.

Le ho subito detto che il suo problema si poteva risolvere in due giorni, pur non essendo di Roma e con pochi giorni liberi dal lavoro. L’avrei aiutata, avrei fatto di tutto per esaudire il suo sogno di avere dei denti nuovi. Il programma era partire per la capitale da sola da Pordenone e, durante la settimana di ferie, cambiare la sua vita.

Le ho preparato un preventivo di massima, senza averla visitata e senza avere documenti della sua situazione clinica. Volevo farle capire che se voleva affidarsi a me, poteva vincere la paura del dentista e solo in un secondo momento avremmo pensato a come sostenere il costo dell’intervento. Prima di tutto doveva capire se per lei era fattibile programmare ogni cosa, sia dal punto di vista organizzativo sia per quanto riguarda l’aspetto psicologico del trattamento.

Germana ha accettato. Si è fidata di me e questo è il più bel regalo che poteva farmi.

Prima dell’intervento, con la data fissata che si avvicinava sempre di più nel calendario, sono arrivate delle piccole paure. È stata una paziente intelligente, che ha capito come si supera il panico. Il rapporto con il medico prima di tutto, le risposte sincere e l’attenzione al paziente: con questi ingredienti è possibile arrivare al giorno dell’intervento con meno ansia, più liberi.

“Buongiorno dottore, vorrei chiederle se dopo un intervento del genere si sta tanto male. Forse è una domanda stupida ma ho il pensiero da un po’ di giorni. Mi scusi per questa ansia ma più si avvicina e più mi sale la paura.”

In questi casi basta poco per rassicurare una paziente. Si deve dire la verità, raccontare che non ci saranno complicazioni ma solo un leggero gonfiore post operazione. Mai si sentirà dolore, questa è la cosa più importante da comunicare a chi si affida all’anestesia totale per l’estrazione dei denti.

Con il mio staff abbiamo seguito Germana in ogni aspetto. Prima di affrontare il viaggio che l’avrebbe portata a Roma per l’intervento, sapeva che l’avremmo accompagnata in hotel dopo l’operazione. È arrivata con tutti i farmaci in borsa dopo averle inviato le ricette mediche, aveva le istruzioni di cosa avremmo fatto durante la giornata.

A fine intervento, oltre a un sorriso pieno che le ha ridato subito fiducia in se stessa, ci ha donato un po’ della sua felicità:
“Dire che è stato bravissimo è poco, compreso il suo magnifico staff. Sono un po’ gonfia ma è normale. Male niente, non vedo l’ora che arrivi il mio dopo. Grazie, tornerò a sorridere in tutto. Sono strafelice di averla conosciuta, di essermi fidata della mia sensazione positivissima, mi avete regalato il sorriso e una nuova vita. Grazie di cuore.”

 Cara Germana, grazie te lo dico io e tutto il mio staff!